Con l’arrivo della stagione invernale, iniziano a cadere anche i primi fiocchi di neve e molti di noi si preparano alle vacanze in montagna con i loro amici a 4 zampe. La domanda che spesso ci si pone, però, è: posso portare il mio cane con me sulla neve? La risposta è sì ma seguendo alcune precauzioni!

Il cane sulla neve: consigli utili

Se il tuo cane non è abituato a restare in mezzo alla neve, devi prestare attenzione ad alcune piccole cose. Il tuo animale, infatti, entrerà per la prima volta in contatto con un elemento tutto nuovo e proverà… ad assaggiarlo! Fin qui niente di male ma attenzione: se ingerita in grandi quantità, la neve può provocare congestioni e irritazioni a stomaco e intestino. Vomito, diarrea, disidratazione e dolori addominali possono essere una conseguenza da non sottovalutare. Il consiglio è metterlo a digiuno, scaldare il vostro amico con delle boule d’acqua calda e contattare il veterinario. Di solito è un problema passeggero ma in alcuni casi è sempre meglio far intervenire un medico!

Altro tasto dolente: gli scivoloni. Per quanto buffissimi, gli scivoloni dei nostri cani possono creare potenzialmente dolore, fratture o slogature, proprio come a noi umani. I cani di taglia grande sono più soggetti ai cani di taglia piccola ma in nessun caso va mai sottovalutata la pericolosità di una caduta. Di fronti a guaiti, zoppicature e musetti doloranti, di corsa dal veterinario per accertarsi che vada tutto bene!

Il cane soffre il freddo?

Alcune razze di cani non sono per niente adatte a sopportare le rigide temperature invernali. Le razze più delicate, come barboncini o maltesi, le soffrono particolarmente e, in questi casi, proteggere i cani con dei cappottini è la soluzione ideale per aiutarli a sopportare l’inverno.

Tutti i cani, però, possono soffrire di problemi ai polpastrelli, soprattutto dopo lunghe passeggiate sulla neve. Il nostro consiglio è quello di dotarsi di apposite creme per proteggere le zampe del vostro animale, controllare che non si formino grumi e palline di neve e ghiaccio tra i polpastrelli e, nel caso si cammini su strade dove sono passati gli spargisale, ricordarsi di lavare bene le zampette del vostro amico con acqua a temperatura ambiente (senza sapone) per evitare che si secchino e si piaghino i polpastrelli.

Per una precauzione in più, visto che la neve riflette il sole, crema solare da mettere sul tartufo e le zone più chiare ed esposte del cane, per evitare irritazioni e scottature.
E, ora che hai queste piccole dritte, di corsa a giocare col tuo amico in mezzo alla neve!