Storie di vita con un Rhodesian; Blondie

Tutte le guide sui Rhodesian Ridgeback sottolineano la loro diffidenza nei confronti degli estranei.

 Essi infatti si mostrano superiori e li guardano alla “uh guarda che schifo un umano”.

Ecco tutto ciò è verissimo, ma ci sono pur sempre delle differenze dettate dal carattere stesso del cane. Oggi infatti vi voglio far conoscere più nello specifico una delle nostre cagnette, Blondie.  Lei è stata la prima RR ad entrare in casa nostra, quindi eravamo pronti a farla socializzare il più possibile per non avere problemi con gli estranei.

Ecco diciamo che lei questa diffidenza non l’ha mai avuta. Appena vede un estraneo entrare in casa in nostra compagnia, vuole assolutamente presentarsi anche lei, che cane educato penserete, si ma una cosa che lei ignora è che non tutti vogliano riempirla di attenzioni. Essendo una cagnetta molto orgogliosa e sensibile tende anche ad offendersi facilmente, e vi assicuro che ve lo farà notare. Ha una peculiarità tutta sua, se non viene accarezzata inizierà a fare piccoli ululati ( e se non vi sbrigate a farla sentire apprezzata diventeranno mooolto grandi) per attirare la vostra attenzione, avete presente quei video divertenti degli Husky che “chiacchhierano”? ecco lei fa uguale.

Una volta venne un muratore a casa che però non aveva molta dimestichezza con i cani quindi non ha minimamente ascoltato le richieste di Blondie, la quale molto stizzita è venuta a chiamarci facendoci capire che appunto l’estraneo non l’aveva guardata, la sua espressione diceva a caratteri cubitali ” mamma ti rendi conto che si è permesso di non farmi una carezza? digli qualcosa a questo maleducato. “Fortunatamente Blondie è una cagnetta molto equilibrata per niente invadente e molto educata ma in giovane età si sa che sono più esuberati. 

Ecco a 6 mesi andammo per la prima volta in un centro commerciale dove tutti la accarezzavano e lei camminava fiera alla “si sono io la star” , fin qui tutto bene, peccato che i Rhodesian Ridgeback cuccioli soprattutto (anche da adulti non cambiano molto) sono estremamente curiosi e lì per lì una signora con una gonna attirò la sua attenzione. Noi le passammo accanto senza problemi perché non ci eravamo minimamente accorti di quanto quella gonna avesse attirato l’attenzione di Blondie. Ed è successo ciò che potete immagine, appena la signora è stata a portata di naso Blondie ha deciso di curiosare sotto quell’indumento tanto bello e svolazzante, il tutto correlato da sniffata potente. potete immaginare le nostre facce  sconvolte e mortificate mentre Blondie soddisfatta si faceva accarezzare dalla signora che, dopo un primo momento di sorpresa, si è messa a ridere alla vista di una piccola e scodinzolante cucciolotta curiosa. In conclusione vi posso solo dire che lo standard è una base, ma ognuno ha il proprio carattere. La diffidenza di cui parla lo standard è limitata ai primi 2 min di conoscenza, poi l’invitato non sarà più vostro amico ma LORO amico.