Cosa sono i forasacchi? Sono delle spighe in apparenza innocue ma che possono rivelarsi molto pericolose quando si seccano. Sono infatti dotate di una punta acuminata con piccoli uncini che penetrano la carne del nostro amico a quattro zampe, causando dolorose ferite.

Cani e forasacchi: qual è il pericolo?

Come abbiamo detto, il forasacchi ha una punta acuminata dotata di uncini che lo fanno “avanzare” in un unica direzione. Nel caso il cane entri in contatto e si punga, ferendosi, con un forasacchi, ogni suo movimento spingerà la spiga sempre più in profondità, causando infezioni, arrossamenti, dolore e pus. Nel caso in cui il nostro animale si ferisca, non bisogna provare a estrarre il forasacchi autonomamente: c’è rischio che si spezzi, creando ulteriori problematiche, e che il cane, agitandosi per il dolore, lo spinga ancora più in profondità.
Il forasacchi è, quindi, una reale urgenza veterinaria.

Come capire se il nostro cane o gatto è stato ferito da un forasacchi?

Solitamente, queste fastidiose spine colpiscono:

  • Naso: l’animale inizierà a starnutire continuamente, con delle perdite di sangue dalle narici.
  • Occhi: si gonfieranno e lacrimeranno abbondantemente.
  • Zampe: possono infilarsi nei cuscinetti, facendo zoppicare l’animale.
  • Orecchie: il cane inizierà a scuotere la testa e a tentare di grattarsi.
  • Bocca: il vostro cucciolo inizierà a starnutire e, nei casi peggiori, a sanguinare.
  • Altre zone come la zona sotto la coda o le parti intime dell’animale.

Nel caso vi accorgiate di questi segnali e della presenza di forasacchi, contattate subito il vostro veterinario che avrà a disposizione gli strumenti per poterlo rimuoverlo senza causare danni.

Come prevenire?

L’ideale sarebbe evitare di portare il vostro animale domestico in mezzo a erba alta e campi dove è più probabile incontrare questa problematica. Se questo non è possibile, il nostro consiglio è di tenere il pelo del cane corto, per evitare che i forasacchi si impiglino, e spazzolarlo una volta tornati, al fine di rimuoverli nel caso siano presenti, ed ispezionare il corpo dell’animale, per poter stare più tranquilli. Se avete un giardino, evitate di far seccare l’erba e tenetela tagliata: avrete così uno spazio verde più bello e ordinato ma soprattutto sicuro per il vostro amico a quattro zampe!